Roma, venerdì 21 Ottobre 2011

Ore 19:30 presso la Sede Clinica: Via Arenula 53

Seminario di Scuola*
Sidi Askofaré
psicoanalista A.M.E. dell’École de Psychanalyse FCL–France,
Università di Toulouse, insegnante CCP–France e CCP-Roma

«La passe: trasmissione, garanzia, formazione?»

Nella esperienza analitica esiste un momento in cui l’analizzante decide il passaggio all’analista. Qual è questo momento elettivo e come può essere verificato?
Questo momento coincide necessariamente con la conclusione dell’analisi? Si tratterà di mostrare, a partire di Lacan, quel che è cambiato in rapporto a Freud concernente l’autorizzazione dell’analista, come si terminano gli analisi e qual è l’incidenza della Scuola di Psicoanalisi in questo processo.

organizzato dallo Spazio Scuola di Praxis–FCL in Italia,
associato ai dispositivi dell’Ecole: EPFCL–France.


Roma, venerdì 28 Gennaio 2011
Ore 19:30 presso la Sede Clinica: Via Arenula 53

Seminario di Scuola*
Luis Izcovich
psicoanalista A.M.E. della Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France
insegnante Collège de Clinique Psychanalytique [CCP-Paris] e CCP-Roma

«Finale di analisiil momento di concludere»

Nella esperienza analitica esiste un momento in cui l’analizzante decide il passaggio all’analista. Qual è questo momento elettivo e come può essere verificato?
Questo momento coincide necessariamente con la conclusione dell’analisi? Si tratterà di mostrare, a partire di Lacan, quel che è cambiato in rapporto a Freud concernente l’autorizzazione dell’analista, come si terminano gli analisi e qual è l’incidenza della Scuola di Psicoanalisi in questo processo.

* organizzato dallo Spazio Scuola di Praxis–FCL in Italia,
associato ai dispositivi dell’Ecole: EPFCL–France.


Seminario di Scuola

Roma, venerdì 12 Novembre 2010
Ore 19:30 presso la Sede Clinica: Via Arenula 53

Colette Soler
psicoanalista formata da Jacques Lacan. A.M.E. Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France. Ha dato origine al movimento dei Forum del Campo lacaniano [FCL], all’École [EPFCL], al Collège de Clinique Psychanalytique [CCP-Paris] e al CCP-Roma

Questioni risultanti dall’esperienza della passe
[Questions issues de l’expérience de la passe]

«Il reale è l’impossibile»: prima definizione di Lacan tramite la logica. Riconsiderato però alla fine del suo insegnamento, il reale si incontra nel sintomo, e pure ne «lalingua» [lalangue]. La sua fissità lo distingue dalla verità che prende consistenza dal miraggio. Quali le conseguenze di questa rielaborazione sulle finalità della cura analitica, la sua conduzione e la sua fine?

Il reale, segna l’impossibile a delucidare, ma è un impossibile il cui approccio è nuovo. Esso non si dimostra per via logica, si manifesta come affetto. Gli affetti del reale vanno dall’orrore, o dalla angoscia se si preferisce, alla soddisfazione che marca la fine.

* organizzato dallo Spazio Scuola di Praxis–FCL in Italia,
associato ai dispositivi dell’Ecole: EPFCL–France.