Spazio Cura Infanzia

Presentazione 

Lo Spazio di Cura per l’Infanzia [SCI] prende avvio nel Centro di Consultazione Psicoanalitica del Collegio di Clinica Psicoanalitica Onlus nel quadro dell’Attività Complementare di Neuropsichiatria Infantile. Lo SCI è rivolto a tutti i bambini e alle famiglie che ne facciano richiesta e si propone di contribuire attivamente alla cura delle numerose domande che riguardano l’infanzia, sia che queste vertano su problematiche già diagnosticate che di nuova insorgenza.

All’interno dello SCI sono operativi il Neuropsichiatra Infantile, il Terapista della Neuro e Psicomotricità, l’Educatore e lo Psicologo. Tutti i bambini presi in carico usufruiscono di una cura integrata volta a dare una prima risposta alle difficoltà, così da impostare una strategia di cura condivisa con i genitori, che riguarda la problematica del bambino, il disagio familiare, i rapporti con la scuola e con le altre istituzioni coinvolte.

Accesso

Allo SCI potranno accedere tutti i bambini i cui genitori facciano richiesta di cura. Per il primo ciclo le famiglie potranno beneficiare della Convenzione con la ASL RM/A, che permette l’accesso diretto in tempi brevi (a seconda della gravità della situazione) e la definizione del Progetto di Cura.

Accoglienza

All’inizio del ciclo SCI, chi si prende cura del bambino sarà accolto presso il Centro di Consultazione e riceverà le informazioni di funzionamento. In quell’occasione saranno illustrate le possibilità offerte dallo SCI che lo compongono modularmente.

Attività di Gruppo

Lo SCI ha cicli della durata di 1 mese nelle fasce orarie 8:30-10:00 e 10:30-12:00 dal lunedì al venerdì. Durante questo periodo di tempo i bambini svolgono un’attività di gruppo coordinata dal Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva con il supporto dell’Educatore sotto la supervisione del Neuropsichiatra Infantile. Questa attività di Gruppo è volta ad affrontare le problematiche educative derivanti dalle difficoltà incontrate dal bambino, ed ha come obiettivo quello di fornire, alla fine del ciclo, gli strumenti necessari alla scuola ed ai genitori per supportare in modo efficace le potenzialità del bambino.

Incontri Individuali

Durante il ciclo SCI il bambino avrà la possibilità di incontrare un clinico con il quale affrontare la difficoltà in modo individuale. Gli incontri potranno avere una cadenza da una a tre volte a settimana e saranno volti a favorire l’espressione del bambino rispetto al suo vissuto personale in relazione alle problematiche incontrate nei diversi contesti sociali. Alla fine del ciclo sarà possibile fornire una indicazione rispetto allo stato emotivo generale ed ai vissuti rispetto alle situazioni particolari.

Incontri con i Familiari

Nello stesso tempo i genitori potranno, durante gli orari della cura del bambino, incontrare un clinico del Servizio di Accoglienza con il quale esaminare l’incidenza della problematica infantile nella vita familiare (relazioni fra fratelli e sorelle, relazioni fra coniugi, etc.) e definire le modalità più appropriate per affrontare le difficoltà del bambino e le conseguenze da esse derivanti.

Progetto di Cura

Alla fine del ciclo SCI i genitori incontreranno il NPI con il quale faranno il punto della situazione e discuteranno il Progetto di Cura del Bambino (PCB). Il PCB è uno strumento che permette di conoscere le necessità di cura del bambino. Viene stilato dagli operatori dello SCI ed illustrato ai genitori dal Neuropsichiatra Infantile. Le indicazioni in esso contenute daranno al genitore la possibilità di scegliere consapevolmente, laddove necessario, come proseguire le cure.       

Consultazioni e cicli successivi al primo

Ai genitori che ne facciano richiesta sarà garantito un accesso diretto alle Consultazioni del Centro, sia per quanto riguarda le loro problematiche personali che per quelle del bambino. Per le famiglie che scelgono di continuare o di riprendere un ciclo SCI sarà assicurata la continuità di cura con i clinici che si sono occupati del bambino durante il primo ciclo.

Formazione e Garanzie

Tutti gli operatori dello SCI, oltre alla loro qualifica professionale sono formati alla psicoanalisi e svolgono una formazione permanente nel quadro del Collegio di Clinica Psicoanalitica (nel quadro delle Formazioni Cliniche della Scuola di Psicoanalisi dei Forum del Campo lacaniano). Sono tenuti inoltre a dare prova delle loro capacità nel quadro dei Seminari Clinici del Centro di Consultazione e nei Controlli individuali con gli Insegnanti del Collegio.

Responsabili REP Praxis–FCL in Italia:
Roberta Giacché, Susanna Ascarelli: ccp@praxislacaniana.it

Presentazione 

Lo Spazio di Cura per l’Infanzia [SCI] prende avvio nel Centro di Consultazione Psicoanalitica del Collegio di Clinica Psicoanalitica Onlus nel quadro dell’Attività Complementare di Neuropsichiatria Infantile. Lo SCI è rivolto a tutti i bambini e alle famiglie che ne facciano richiesta e si propone di contribuire attivamente alla cura delle numerose domande che riguardano l’infanzia, sia che queste vertano su problematiche già diagnosticate che di nuova insorgenza.

All’interno dello SCI sono operativi il Neuropsichiatra Infantile, il Terapista della Neuro e Psicomotricità, l’Educatore e lo Psicologo. Tutti i bambini presi in carico usufruiscono di una cura integrata volta a dare una prima risposta alle difficoltà, così da impostare una strategia di cura condivisa con i genitori, che riguarda la problematica del bambino, il disagio familiare, i rapporti con la scuola e con le altre istituzioni coinvolte.

Accesso

Allo SCI potranno accedere tutti i bambini i cui genitori facciano richiesta di cura. Per il primo ciclo le famiglie potranno beneficiare della Convenzione con la ASL RM/A, che permette l’accesso diretto in tempi brevi (a seconda della gravità della situazione) e la definizione del Progetto di Cura.

Accoglienza

All’inizio del ciclo SCI, chi si prende cura del bambino sarà accolto presso il Centro di Consultazione e riceverà le informazioni di funzionamento. In quell’occasione saranno illustrate le possibilità offerte dallo SCI che lo compongono modularmente.

Attività di Gruppo

Lo SCI ha cicli della durata di 1 mese nelle fasce orarie 8:30-10:00 e 10:30-12:00 dal lunedì al venerdì. Durante questo periodo di tempo i bambini svolgono un’attività di gruppo coordinata dal Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva con il supporto dell’Educatore sotto la supervisione del Neuropsichiatra Infantile. Questa attività di Gruppo è volta ad affrontare le problematiche educative derivanti dalle difficoltà incontrate dal bambino, ed ha come obiettivo quello di fornire, alla fine del ciclo, gli strumenti necessari alla scuola ed ai genitori per supportare in modo efficace le potenzialità del bambino.

Incontri Individuali

Durante il ciclo SCI il bambino avrà la possibilità di incontrare un clinico con il quale affrontare la difficoltà in modo individuale. Gli incontri potranno avere una cadenza da una a tre volte a settimana e saranno volti a favorire l’espressione del bambino rispetto al suo vissuto personale in relazione alle problematiche incontrate nei diversi contesti sociali. Alla fine del ciclo sarà possibile fornire una indicazione rispetto allo stato emotivo generale ed ai vissuti rispetto alle situazioni particolari.

Incontri con i Familiari

Nello stesso tempo i genitori potranno, durante gli orari della cura del bambino, incontrare un clinico del Servizio di Accoglienza con il quale esaminare l’incidenza della problematica infantile nella vita familiare (relazioni fra fratelli e sorelle, relazioni fra coniugi, etc.) e definire le modalità più appropriate per affrontare le difficoltà del bambino e le conseguenze da esse derivanti.

Progetto di Cura

Alla fine del ciclo SCI i genitori incontreranno il NPI con il quale faranno il punto della situazione e discuteranno il Progetto di Cura del Bambino (PCB). Il PCB è uno strumento che permette di conoscere le necessità di cura del bambino. Viene stilato dagli operatori dello SCI ed illustrato ai genitori dal Neuropsichiatra Infantile. Le indicazioni in esso contenute daranno al genitore la possibilità di scegliere consapevolmente, laddove necessario, come proseguire le cure.       

Consultazioni e cicli successivi al primo

Ai genitori che ne facciano richiesta sarà garantito un accesso diretto alle Consultazioni del Centro, sia per quanto riguarda le loro problematiche personali che per quelle del bambino. Per le famiglie che scelgono di continuare o di riprendere un ciclo SCI sarà assicurata la continuità di cura con i clinici che si sono occupati del bambino durante il primo ciclo.

Formazione e Garanzie

Tutti gli operatori dello SCI, oltre alla loro qualifica professionale sono formati alla psicoanalisi e svolgono una formazione permanente nel quadro del Collegio di Clinica Psicoanalitica (nel quadro delle Formazioni Cliniche della Scuola di Psicoanalisi dei Forum del Campo lacaniano). Sono tenuti inoltre a dare prova delle loro capacità nel quadro dei Seminari Clinici del Centro di Consultazione e nei Controlli individuali con gli Insegnanti del Collegio.

Responsabili REP Praxis–FCL in Italia:
Roberta Giacché, Susanna Ascarelli: ccp@praxislacaniana.it

L’Espace de Cure pour l’Enfance [SCI] est adressé a tous les enfant et les familles qui le demandent.

Il a l’intention de contribuer activement à la prise en charge des nombreuses questions concernant l’enfance, soit pour les problématiques déjà diagnostiquées soit pour celles de nouvelle apparition.

Dans le SCI travaillent le Pédopsychiatre, le Neuro Psychométricien, l’Éducateur et le Psychologue. Tous les enfants pris en charge reçoivent un soin intégré pour offrir une première réponse aux difficultés, de manière à définir une stratégie de soin partagé avec les parents et les autres institutions impliquées.

Le SCI a des cycles de 1 mois. Pendant cette période les enfants font une activité de groupe.

Au cours du cycle SCI l’enfant aura l’occasion de rencontrer un clinicien qui vise la difficulté de manière individuelle. Dans le même temps, les parents pourront, pendant les heures de traitement des enfants, parler avec un clinicien du Service d’Accueil pour examiner l’incidence de la problématique infantile dans la vie de famille (relations entre frères et sœurs, relations entre conjoints, etc.) et définir la manière la plus appropriée pour aborder les difficultés de l’enfant et les conséquences qui en dérivent.

À la fin du cycle SCI les parent rencontrerons le pédopsychiatre pour évaluer la situation et discuter le Projet de traitement pour l’enfant [PCB, Programma di Cura del Bambino].

Les parents qui le demandent auront accès direct aux Consultations du Centre, soit pour leurs problèmes personnels, soit pour ceux de l’enfant. Pour les familles qui choisissent de continuer ou reprendre un cycle SCI, la continuité de la cure sera assuré avec les cliniciens qui ont prise en charge la cure de l’enfant pendant le premier cycle.

Pour renseignements:
CCP–Sede Clinica, Via Arenula 53
 – 3e étage – 00186
Roma Tél. 06 45481515

ccp@praxislacaniana.it – www.praxislacaniana.it

Responsable: Irene Pagliarulo
Praxis–FCL in Italia, CCP–Onlus

 

Presentación

El Área de Atención a la Infancia (SCI) comienza en el Centro Psicoanalítico de Consulta del Colegio de Clínica Psicoanalítica Onlus, en el marco de la Actividad Complementaria de Neuropsiquiatría Infantil. El SCI está dirigido a todos los niños y familias que soliciten atención y propone contribuir activamente al tratamiento de las múltiples preguntas que conciernen a la infancia, tanto si éstas deben hacer frente a problemáticas ya diagnosticadas o de nueva aparición.

El equipo de lo SCI está conformado por el Neuropsiquiatra Infantil, el Terapeuta de Neuro y Psicomotricidad, el Educador y el Psicólogo. Todos los niños atendidos reciben el beneficio de un tratamiento integrado dirigido a dar una primera respuesta a la dificultad, con el fin de establecer una estrategia de tratamiento compartida con los padres, que se relaciona con la problemática del niño, el malestar de la familia, la relación con la escuela y con las otras instituciones involucradas.

Accesos

Al SCI pueden ingresar directamente todos los niños cuyos padres realicen una solicitud de atención. Al mismo tiempo, es posible acceder a las Aéreas de Atención, ya sea a través de la red de servicios/entidades públicas (ASL, Centros de Salud Mental, Pediatría, Médicos de Base, Psiquiatras, Escuelas Públicas para la Infancia, etc…), o a través de los servicios privados y/o convencionados (Médicos Privados, Escuelas religiosas y/o privadas, etc…)

Recepción

Al inicio del ciclo SCI, quien se hace responsable del niño será acogido en el Centro de Atención y recibirá la información relativa al funcionamiento. En esta ocasión serán expuestas las posibilidades ofrecidas por el SCI que lo componen de manera modular.

Actividades de Grupo

El SCI tiene ciclos de un mes en las franjas horarias de las 8:30-10:00 y 10:30 -12:00 de lunes a viernes. Durante este tiempo, los niños desarrollan una actividad de grupo coordinada por el Terapeuta de Neuro y Psicomotricidad (terapeuta del desarrollo neuro-psicomotor), con el apoyo y bajo la supervisión del Neuropsiquiatra Infantil. Esta actividad de Grupo se dirige a abordar los problemas educativos derivados de las dificultades encontradas por el niño, y su objetivo es proporcionar, al final del ciclo, las herramientas necesarias a la escuela y a los padres para apoyar eficazmente el potencial del niño.

Sesiones Individuales

Durante el ciclo SCI, el niño tendrá la oportunidad de reunirse con un clínico con el cual enfrentar las dificultades de forma individual. Las sesiones pueden tener una frecuencia de una a tres veces por semana y estarán dirigidas a favorecer la expresión del niño con respecto a su experiencia personal en relación con los problemas encontrados en diferentes contextos sociales. Al final del ciclo será posible proporcionar algunas indicaciones respecto al estado emocional general y experiencias con respecto a situaciones particulares.

Sesiones con Familiares

Al mismo tiempo, los padres podrán, durante los horarios de atención del niño, reunirse con un clínico del Servicio de Recepción con el que examinar la incidencia de la problemática de la infancia en la vida familiar (relaciones entre hermanos y hermanas, relaciones entre cónyuges, etc.) y definir la forma más adecuada de abordar las dificultades del niño y las consecuencias derivadas.

Proyecto de Cura

Al final del ciclo SCI los padres se reunirán con el NPI con quien harán un balance de la situación y discutirán el Proyecto de Cura del niño (PCB). El PCB es una herramienta que permite conocer las necesidades de atención de los niños. Es elaborado por los operadores del SCI y presentado a los padres por el Neuropsiquiatra Infantil. Las indicaciones contenidas en éste, darán a los padres la oportunidad de tomar decisiones , cuando es necesario, sobre la forma de continuar el tratamiento.

Las consultas y los ciclos posteriores al primero

A los padres que lo soliciten les será garantizado el acceso directo a las Áreas de Atención del Centro, tanto en términos de sus problemas personales, como los del niño. Para las familias que optan por continuar o reanudar un ciclo SCI, será garantizada la continuidad de la cura con los clínicos que han tratado al niño durante el primer ciclo.

Formación y Garantías

Todos los operadores del SCI, además de su cualificación profesional, están formados en psicoanálisis y desarrollan una formación continua en el marco del “Collegio di Clinica Psicoanalitica” (en el marco de la Formación Clínica de la “Scuola di Psicoanálisis dei Forum del Campo Lacaniano). También es uno de sus deberes presentar pruebas de su capacidad en el marco de los Seminarios Clínicos del Centro de Consulta y en los controles individuales con los profesores del “Collegio”.

Responsables REP Praxis–FCL in Italia :
Roberta Giacché e Susanna Ascarelli: ccp@praxislacaniana.it