Spazio Cura Infanzia [SCI]

Presentazione 

Lo Spazio di Cura per l’Infanzia [SCI] prende avvio nel Centro di Consultazione Psicoanalitica del Collegio di Clinica Psicoanalitica Onlus nel quadro dell’Attività Complementare di Neuropsichiatria Infantile. Lo SCI è rivolto a tutti i bambini e alle famiglie che ne facciano richiesta e si propone di contribuire attivamente alla cura delle numerose domande che riguardano l’infanzia, sia che queste vertano su problematiche già diagnosticate che di nuova insorgenza.

All’interno dello SCI sono operativi il Neuropsichiatra Infantile, il Terapista della Neuro e Psicomotricità, l’Educatore e lo Psicologo. Tutti i bambini presi in carico usufruiscono di una cura integrata volta a dare una prima risposta alle difficoltà, così da impostare una strategia di cura condivisa con i genitori, che riguarda la problematica del bambino, il disagio familiare, i rapporti con la scuola e con le altre istituzioni coinvolte.

Accesso

Allo SCI potranno accedere tutti i bambini i cui genitori facciano richiesta di cura. Per il primo ciclo le famiglie potranno beneficiare della Convenzione con la ASL RM/A, che permette l’accesso diretto in tempi brevi (a seconda della gravità della situazione) e la definizione del Progetto di Cura.

Accoglienza

All’inizio del ciclo SCI, chi si prende cura del bambino sarà accolto presso il Centro di Consultazione e riceverà le informazioni di funzionamento. In quell’occasione saranno illustrate le possibilità offerte dallo SCI che lo compongono modularmente.

Attività di Gruppo

Lo SCI ha cicli della durata di 1 mese nelle fasce orarie 8:30-10:00 e 10:30-12:00 dal lunedì al venerdì. Durante questo periodo di tempo i bambini svolgono un’attività di gruppo coordinata dal Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva con il supporto dell’Educatore sotto la supervisione del Neuropsichiatra Infantile. Questa attività di Gruppo è volta ad affrontare le problematiche educative derivanti dalle difficoltà incontrate dal bambino, ed ha come obiettivo quello di fornire, alla fine del ciclo, gli strumenti necessari alla scuola ed ai genitori per supportare in modo efficace le potenzialità del bambino.

Incontri Individuali

Durante il ciclo SCI il bambino avrà la possibilità di incontrare un clinico con il quale affrontare la difficoltà in modo individuale. Gli incontri potranno avere una cadenza da una a tre volte a settimana e saranno volti a favorire l’espressione del bambino rispetto al suo vissuto personale in relazione alle problematiche incontrate nei diversi contesti sociali. Alla fine del ciclo sarà possibile fornire una indicazione rispetto allo stato emotivo generale ed ai vissuti rispetto alle situazioni particolari.

Incontri con i Familiari

Nello stesso tempo i genitori potranno, durante gli orari della cura del bambino, incontrare un clinico del Servizio di Accoglienza con il quale esaminare l’incidenza della problematica infantile nella vita familiare (relazioni fra fratelli e sorelle, relazioni fra coniugi, etc.) e definire le modalità più appropriate per affrontare le difficoltà del bambino e le conseguenze da esse derivanti.

Progetto di Cura

Alla fine del ciclo SCI i genitori incontreranno il NPI con il quale faranno il punto della situazione e discuteranno il Progetto di Cura del Bambino (PCB). Il PCB è uno strumento che permette di conoscere le necessità di cura del bambino. Viene stilato dagli operatori dello SCI ed illustrato ai genitori dal Neuropsichiatra Infantile. Le indicazioni in esso contenute daranno al genitore la possibilità di scegliere consapevolmente, laddove necessario, come proseguire le cure.       

Consultazioni e cicli successivi al primo

Ai genitori che ne facciano richiesta sarà garantito un accesso diretto alle Consultazioni del Centro, sia per quanto riguarda le loro problematiche personali che per quelle del bambino. Per le famiglie che scelgono di continuare o di riprendere un ciclo SCI sarà assicurata la continuità di cura con i clinici che si sono occupati del bambino durante il primo ciclo.

Formazione e Garanzie

Tutti gli operatori dello SCI, oltre alla loro qualifica professionale sono formati alla psicoanalisi e svolgono una formazione permanente nel quadro del Collegio di Clinica Psicoanalitica (nel quadro delle Formazioni Cliniche della Scuola di Psicoanalisi dei Forum del Campo lacaniano). Sono tenuti inoltre a dare prova delle loro capacità nel quadro dei Seminari Clinici del Centro di Consultazione e nei Controlli individuali con gli Insegnanti del Collegio.

Responsabili REP Praxis–FCL in Italia:
Roberta Giacché, Susanna Ascarelli: ccp@praxislacaniana.it

Un nuovo sito targato WordPress