Intersezioni

Previous

Il Campo lacaniano, l’artista, lo psicoanalista...

Intersezioni n° 0


Editoriale
     
Lacan ha definito ciò che funziona da bussola, il Campo lacaniano o come i godimenti trovano la loro distribuzione di fronte alla mondializzazione unificante, campo diverso dal Campo freudiano certamente, ma fondato su di esso, mai senza esso; oltre il mito edipico, ma non senza. Nel nostro mondo dove tutto diventa affare di specialisti, è essenziale mantenere le intersezioni di tutti gli sforzi di pensiero, la curiosità negli ambiti più variati, altrimenti è non soltanto il riesame costante della dottrina che scompare ma anche, alla fine, la pratica stessa.


Euro 10,00


Il «mistero del corpo parlante»

Intersezioni n° 1


Editoriale
     
Questo volume di Intersezioni è dedicato al tema: Il «mistero del corpo parlante» e intende contribuire ai lavori in corso per il Rendez-vous internazionale dei Forum e dell’École dei Forum del Campo lacaniano, Roma 2010. Qual è la posta in gioco della psicoanalisi, oggi? La scoperta freudiana ha rivelato un nuovo sapere che, da allora, chiamiamo “inconscio”. L’uso, ossia il godimento del sapere inconscio, si trova determinato da un corpo. Da una parte, la mancanza di questo [corpo] rende vano tutto e, dall’altra, l’incorporazione del sapere ci destina a un godimento ‘non-tutto’.


Euro 10,00


«Il Sesamo dell’inconscio»

Intersezioni n° 2


Editoriale
     
Dopo il numero 1 di Intersezioni dedicato al tema: Il «mistero del corpo parlante», in apertura dei lavori in corso per il Rendez-vous Intenazionale dei Forum e dell’École dei Forum del Campo lacaniano, Roma 2010. «Il sesamo dell’inconscio» è un’espressione di Lacan, per riprendere alcuni echi di lavori che presentiamo per la prima volta al lettore italiano, e seguendo il metodo dell’infrangerci in quel che si fa strada, a colpi di lampo, passando dal campo religioso a quel che si ripercuote, ben aldilà, in: “un nuovo passo di sapere, paradossalmente in direzione di un mistero piuttosto ateo che strappa la parola alla sua dimensione religiosa”.


Euro 10,00


La lettera, la voce e il corpo

Intersezioni n° 3


Editoriale
     
Come nel precedente «Il sesamo dell’inconscio», la parola venuta dalle voci, insieme alla lettera venuta dalle lettere e alla lettera venuta dai numeri, si ritrovano in Intersezioni, echi di alcune nuove linee di ricerca nel Campo lacaniano. Si tratta di testi di diverse provenienze e consistenze —a partire dalla parola e/o dallo scritto—, occasione per rinnovare lo studio dell’inconscio nella praxis psicoanalitica, della sua posta in gioco, della sua portata, dei suoi limiti, eventualmente della sua dimensione creativa, matematica e… poetica. Il lettore troverà anche la conferenza di Colette Soler: «Il Reale nella clinica analitica». L’autrice lavora, in particolare, su quello che Lacan ha chiamato «inconscio reale», introdotto tardi, negli anni 1970-1972, e sul quale non abbiamo ancora messo alla prova l’uso pratico e clinico che si può fare di questo concetto centrale per i lavori dell’Incontro Internazionale dei FCL e dell’École a Roma in luglio 2010. Last but not least, un’intervista a Philippe Forest in occasione della presentazione a Roma, del suo ultimo romanzo: L’amore nuovo, insieme ad un interessante saggio: «Parlare… vale a dire?» Rivista Intersezioni del Campo lacaniano – FCL in Italia.


La percezione alla prova dello sguardo

Intersezioni n° 4


Editoriale

Dopo il VII° Rendez-vous Internazionale dei Forum e della Scuola di Psicoanalisi dei Forum del Campo lacaniano [Roma, 9 –12 luglio 2010] sul tema: Il «mistero del corpo parlante», Roma per noi resterà per sempre associata al calore. Il calore che durante questi giorni ci ha resi corpi sempre appiccicosi – ma anche corpi leggeri, di quella leggerezza non sprovvista di gravità, che è legittima di un’azione giusta. Questi echi dalla comunità Internazionale, dopo la realizzazione della iniziativa alla quale invitiamo i lettori sin dai numeri precedenti di Intersezioni del Campo lacaniano, si ripercuotono nella nostra praxis e risuonano ancora in alcuni dei testi, che presentiamo per la prima volta al lettore italiano.

Euro 10,00


La psicoanalisi e lo stile

Intersezioni n° 5


Editoriale


Un insegnamento degno di Freud «si produrrà unicamente per la via attraverso cui la verità più nascosta si manifesta nelle rivoluzioni della cultura. Questa via è la sola formazione che potessimo pretendere di trasmettere a coloro che ci seguono. Si chiama: uno stile.»* Questo numero dedicato a La Psicoanalisi, lo stile «il giusto stile nel resoconto della esperienza», pubblica il Discours de Lacan [ed. bilingue, con testo francese a fronte], un prezioso “incunabolo” del 1963 che ha un sicuro valore storico, teorico e stilistico.

Euro 10,00


«L’economia del desiderio»

Intersezioni n° 6


 


Lo psicoanalista di fronte alla crisi


Editoriale


«La psicoanalisi non necessariamente sopprime la sofferenza, spesso lo fa, ma non è il suo obiettivo fondamentale. Essa lo fa permettendo al soggetto di cercare, di trovare, di precisare, la propria verità e di trovare ciò che vi è di reale nel sintomo e nelle manifestazioni di cui soffre. È questo la psicoanalisi, ed è appassionante.» Così risponde Colette Soler nel corso dell’Intervista a France Culture – Speciale dedicato a Jacques Lacan [1901-1981], che riportiamo in questo numero.
Marc Strauss, nel corso della Conferenza Pubblica del Forum, ci ha ricordato che lo psicoanalista, per quanto riguarda la crisi soggettiva, «quanto meno dispone di un dispositivo interpretativo», che può avere il privilegio di guarire il sintomo. Per la crisi economica che viviamo, di cui vediamo ogni giorno i risvolti sulla stessa coesione sociale, lo psicoanalista non può offrire dispositivi direttamente operanti, «ma può essere in riserva, come si dice della riserva degli indiani», e intanto dirci «le cose che non bisogna fare: non bisogna denunciare, denunciare il malessere che, come per qualsiasi denuncia, non fa altro che rafforzare il malessere.» La lamentela e l’accusa fini a se stesse ci impediscono di scorgere la nostra parte di responsabilità e di rimosso nel disagio che lamentiamo.

Euro 15,00


Previous

© Praxis–FCL in Italia [Roma 2010]
Via della Frezza 59 – Roma (RM) Italia Tel: +39-0632111537
e-mail: info@praxislacaniana.it | P.Iva: 07520731006