Archivio 2013/2014

Seminari FCL–Roma 2013/14

Manifesto-14.02.14 Manifesto Web


Seminario Intersezioni del Campo lacaniano

Il Seminario di Praxis – FCL in Italia
2014

Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 14 Giugno 2014
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Françoise Josselin
 Psichiatra, Psicoanalista, A.M.E. Scuola di Psicoanalisi FCL–France
Collège Clinique de Paris, Collegio Clinico di Roma

A partire dalla prospettiva aperta dall’ipotesi che il linguaggio è un operatore che trasforma il reale, Lacan incoraggia a non  indietreggiare di fronte alle psicosi. La clinica e gli scritti degli autistici testimoniano sul primo traumatismo nell’incontro con la lingua. L’esperienza di una psichiatra, psicoanalista, Françoise Josselin, primario presso l’Ospedale Paul-Guiraud a Villejuif – Parigi, sarà l’occasione per condividere alcune testimonianze.


Roma, sabato 17 Maggio 2014
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Jacques Adam
Psicoanalista, A.M.E. dell’École de Psychanalyse FCL–France,
Collège Clinique de Paris, Collegio Clinico di Roma

«Lacan barocco»
Lo stile di Lacan è barocco – è egli stesso a dirlo. Ma cosa significa? Non bisogna vedervi soltanto il preziosismo di una posizione che all’occorrenza può irritare, né l’enfasi di una retorica provocante la cui ricchezza scoraggia, ma piuttosto la sottomissione alle leggi del linguaggio che determinano la forma del discorso dell’inconscio, frutto di una pratica incessante al servizio d’una trasmissione che sfida l’ambito del discorso universitario. Il barocchismo dei mathemi lacaniani è la via che si mette al servizio di una Scienza che potrebbe essere nuova, per il fatto di includere la psicoanalisi.


Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 12 Aprile 2014
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Diego Mautino
Psicoanalista, A.M.E. dell’École de Psychanalyse FCL–France,

Responsabile Clinico Centro di Consultazione Psicoanalitica, CCP–Onlus Roma

«Solitudine, sociale»
Oggi, mentre collaborare con il «tutti» lascia ognuno senza mezzi per fare legame sociale, la solitudine può, invece, accrescere la condizione del soggetto con quel che ha di più singolare. Jacques Lacan, affermando che non c’è un «tutti», ma solo degli «sparsi scompagnati», va oltre la massa –dentro o fuori– del gregge. Da quello che la psicoanalisi ci insegna, si potrebbe pensare una nuova prospettiva «sociale»?

Simon Hantaï, attraverso l’arte della sottrazione, ha ridotto la sua pittura ai limiti, con tecniche come il pliage*, annullando ogni possibile volontà di calcolo, ha corroso i significati con le sue «scritture», grafie deposte su materie quotidiane, a volte leggibili
(es. désir… desiderio), secondo le pieghe prese dal tessuto, per caso.

* Simon Hantaï [Ungheria 1922, Parigi 2008], «Pliages à usage domestique» [part.],
Accademia di Francia a Roma, Villa Medici, 12/02 – 11/05/2014, a cura di Éric de Chassey.


Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 15 Marzo 2014
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Sidi Askofaré
Psicoanalista, A.M.E. dell’École de Psychanalyse FCL–France,

Università di Toulouse, CCP–France e CCP-Roma

«La scienza alla prova della psicoanalisi»
Sidi Askofaré propone una opzione inedita: un rovesciamento della prospettiva tradizionale che convoca la psicoanalisi di fronte al tribunale della scienza per una messa alla prova della scienza alla luce della psicoanalisi. Si tratterà di trarre le conseguenze per la teoria, la clinica, l’etica, l’epistemologia e la politica della psicoanalisi.


Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 15 Febbraio 2014
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Sol Aparicio
Psicoanalista, A.M.E. Scuola di Psicoanalisi FCL–France

Collège Clinique de Paris, Collegio Clinico di Roma

«L’ateismo dell’inconscio»
«La psicoanalisi non è né religiosa né antireligiosa» diceva Freud.
Essa non è dunque né credente né atea?
Consideriamo piuttosto l’incidenza della scoperta dell’inconscio sulla credenza in Dio.
E teniamo conto del fatto che Dio è al contempo il Padre
e il garante della verità e del sapere.
Per chiederci di seguito: Che cosa può voler dire essere ateo,
se si tiene conto dell’esistenza dell’inconscio?


Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 18 Gennaio 2014
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Marc Strauss
Psichiatra, Psicoanalista, A.M.E. Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France
insegnante al Collège de Clinique Psychanalytique [CCP-Paris]
e al Collegio di Clinica Psicoanalitica Onlus, CCP–Roma
Responsabile Commissione scientifica RDV IF-EPFCL 2014

«I paradossi del desiderio»
Conosciuto da sempre per portare il suo aiuto alla mancanza, il desiderio è stato riconosciuto da Freud come essenzialmente inconscio. È la sofferenza paradossale del sintomo che gliene ha rivelato la sua celata soddisfazione. La mancanza non resta meno reale quando essa s’imprime sul corpo come angoscia; la psicoanalisi lacaniana risponde che il corpo, è ancora ben altro: il luogo del godimento.

Preliminare al IV° Incontro della Scuola di Psicoanalisi dei Forum [EPFCL] ~
VIII° Rendez-vous dell’Internazionale dei Forum del Campo Lacaniano
Parigi, 25-27 Luglio, IF-EPFCL 2014


Seminario Intersezioni del Campo lacaniano
Il Seminario di Praxis – FCL in Italia
2013

Conferenza Aperta al Pubblico

Roma, venerdì 13 Dicembre 2013
Ore 17:30  Società Nazionale Dante Alighieri 
– Piazza Firenze 27

Martine Menès
Psicoanalista, A.M.E. della Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France
Responsabile in Francia per la Fédération Internationale REP
Rete Infanzia e Psicoanalisi

Il bambino e il sapere «Da dove viene il desiderio di apprendere?»
Ogni apprendimento sarebbe impossibile senza il “desiderio di sapere”, ossia ciò che, nel bambino, rende possibile l’apprendimento. Martine Menès ci spiega come nasce e come si mantiene il desiderio di apprendere.

In occasione della Conferenza sarà presentato il libro:
Il bambino e il sapere: «Da dove viene il desiderio di apprendere?»
Editrice La Scuola


Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 16 Novembre 2013
Ore 17:30  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Colette Soler
Psicoanalista formata da Jacques Lacan, A.M.E. della Scuola di Psicoanalisi dei FCL–Francia. Ha dato origine al movimento dei Forum del Campo lacaniano [FCL],
all’École de Psychanalyse des Forums du Champ lacanien [EPFCL],
al Collège de Clinique Psychanalytique [CCP-Paris] e al CCP-Roma

 «Identità precarie»
Il desiderio è dissidente riguardo alla normalità costruita dal discorso che mira a fabbricare degli standards. La “caccia alle differenze”, imperversa sempre più, in nome di una falsa universalità, che produce soltanto omogeneità e conformismo.

Sommario


Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 15 Giugno 2013
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Diego Mautino
Psicoanalista, A.M.E. Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France
Responsabile Clinico Centro di Consultazione Psicoanalitica, CCP–Onlus, Roma

 «æffetti»
Per Freud come per Lacan l’affetto è un effetto: æffetti, scriverà Lacan con un neologismo calcolato, anticipando una concezione inedita degli affetti e delle sue conseguenze nella pratica.

      


Conferenza aperta al Pubblico

Roma, sabato 18 Maggio 2013
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Jacques Adam
Psicoanalista formato da Jacques Lacan. A.M.E. Scuola di Psicoanalisi FCL–France

insegnante al Collège Clinique de Paris, e al Collegio Clinico di Roma

 «Perchè c’è dell’arte piuttosto che niente?»
Si tratterà, attraverso una intersezione tra l’arte contemporanea e la psicoanalisi,  di bordare con una traccia singolare il vuoto cui la vita è sospesa.


Roma, sabato 13 Aprile 2013
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Bernard Nominé
Psichiatra, Psicoanalista, A.M.E. Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France
insegnante al Collège de Clinique Psychanalytique [CCP-Sud-Ovest] e al CCP–Roma

 «L’angoscia: cosa farne?»
Nella vita quotidiana, ognuno fa il possibile per evitare l’angoscia e, confondendola con lo stress, si perde l’essenziale: il suo rapporto con l’affetto più intimo è motore del desiderio.


Roma, sabato 16 Marzo 2013
Ore 18:00  la Feltrinelli – Galleria Colonna 31/35

Sol Aparicio
Psicoanalista a Parigi, A.M.E. della Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France
Insegnante al Collège de Clinique psychanalytique de Paris e al CCP-Roma

 «L’innamorata e lo scapolo»
La clinica dei rapporti tra uomini e donne ci darà l’occasione di riflettere sulla conclusione che Lacan estrae dall’opera di Freud,
e che costituisce per noi un punto di partenza: «non c’è rapporto sessuale». È in questa cornice di lavoro, collettivo, che si tratterà di situare questo contributo.

Annunziata Vestri donerà voce ad alcune Arie tratte dalla Medea di Cherubini [1797]
Enrica Ruggiero interpreterà al pianoforte brani scelti dalla Carmen di Bizet
Maria Inversi leggerà alcuni passi tratti dal Pigmalione di B. Shaw


Roma, sabato 16 Febbraio 2013
Ore 17:30  Fandango Incontro – Via dei Prefetti, 22

Colette Sepel
Psichiatra, Psicoanalista A.M.E. della Scuola di Psicoanalisi dei FCL–France
Insegnante al Collège de Clinique psychanalytique de Paris e al CCP-Roma

 «Freud, Jung: rottura e rilancio»
Un amore, una amicizia, un legame molto passionale,
occasione per situare la funzione del transfert,
nella trasmissione della psicoanalisi,
che Lacan rilancerà nella direzione della cura.

In occasione della Conferenza Pubblica sarà proiettato
A Dangerous Method del regista David Cronenberg,
film biografico realizzato nel 2011. Note


© Praxis–FCL in Italia [Roma 2010]
Via della Frezza 59 – Roma (RM) Italia Tel: +39-0632111537
e-mail: info@praxislacaniana.it | P.Iva: 07520731006

«L’etica della psicoanalisi è la praxis della sua teoria.» Jacques Lacan